Crystal Meth, metanfetamina , informazioni sui pericoli delle droghe Narconon Il Falco Onlus

Metanfetamina: una droga molto pericolosa

La metanfetamina è una droga molto potente e al contempo molto dannosa. Nota anche come “speed”, “ice” o “crystal”, si presenta sotto forma di polvere bianca cristallina dal sapore amaro e inodore che si scioglie facilmente nell’acqua o nell’alcol. È una sostanza pericolosa che va a modificare il funzionamento del cervello ed accelera anche molte funzioni del corpo.

Può causare molti danni, tra cui problemi del sonno, paranoia, aggressività e allucinazioni.

MODALITÀ DI ASSUNZIONE
La metanfetamina si presenta in diverse forme e può essere fumata, sniffata, ingerita o iniettata.
L’ice, la forma fumabile di metanfetamina, è un cristallo solitamente limpido fumato in pipe di vetro come il crack.
Il fumo è senza odore e lascia un residuo che può essere ancora fumabile e produce effettiche possono durare 12 ore o più.
Le metanfetamine, assunte per via endovenosa o fumate, producono un intenso flash inteso come una sensazione piacevole che dura qualche minuto, mentre, quando assunte per via orale o sniffate, producono sempre una sensazione molto forte, ma non paragonabile al flash.

EFFETTI A BREVE E LUNGO TERMINE
Tra gli effetti a breve termine che vengono più frequentemente riscontrati possiamo evidenziare l’aumento della pressione sanguigna e della frequenza respiratoria, le alterazioni del ritmo cardiaco e l’ipertermia, cioè il cosiddetto colpo di calore, consistente in un aumento velocissimo della temperatura corporea (anche sopra i 42°).
Nel lungo termine sono stati riportati disturbi psicotici (manie di persecuzione, ossessione, fino ad idee suicide), perdita di memoria, comportamento aggressivo e violento, alterazioni dell’umore, perdita di peso, disturbi gengivali e dentari (specie se fumata), collasso cardiocircolatorio o respiratorio, disordini nel ritmo veglia-sonno.

DIPENDENZA ED ASTINENZA
L’uso frequente e prolungato di metanfetamine può indurre tolleranza e dipendenza psicologica e fisica: nei consumatori abituali accade che, per via della tolleranza progressiva e della dipendenza, per ottenere gli effetti euforizzanti occorre assumere dosi sempre maggiori.
La sindrome di astinenza si presenta dopo l’uso prolungato ad alte dosi e consiste soprattutto in una grave forma di depressione fisica e psicologica; la sintomatologia inizia entro le 24 ore dalla sospensione e può anche persistere per mesi.
L’astinenza, oltre a quanto già segnalato, comporta irritabilità, ansia intensa, senso di affaticamento generale e, talvolta, può anche tradursi in psicosi più gravi.

L’uso e abuso di metanfetamina può portare a gravi conseguenze. Se conosci qualcuno che ha un problema con tale droga, chiamaci per una consulenza immediata.

Tel: 0984-964720

Cell: 335-8795226

Puoi visualizzare l'intera informativa per la policy a questa pagina: http://www.narcononfalco.it/informativa-in-materia-di-protezione-dei-dati-personali/